54° Biennale di Venezia - L'arte non è cosa nostra - Palazzo del Monferrato

Eventi
Mostre
Convegni
Vai ai contenuti


ARCHIVIO / L'arte non è cosa nostra

25 settembre - 30 novembre 2011


54° BIENNALE DI VENEZIA
PADIGLIONE REGIONALE PIEMONTE
Lo stato dell'arte nel 150° dell'Unità d'Italia

La Mostra degli artisti italiani nel Padiglione Italia del 2011 è un avvenimento senza precedenti dal momento che il curatore, Vittorio Sgarbi, in ragione della sua poliedrica personalità, ha voluto conferirgli una dimensione del tutto inconsueta.
Il progetto, anche in considerazione delle celebrazioni per il 150° dell'Unità d'Italia, estendendosi a tutte le Regioni e a tutti gli Istituti di Cultura Italiani all'estero, intende documentare lo stato dell'arte italiana contemporanea.
La ricognizione vasta quanto rigorosa degli artisti italiani viventi e operanti negli ultimi dieci anni consente di conoscere la produzione artistica contemporanea secondo un criterio rivoluzionario.
Vittorio Sgarbi non ha realizzato la "sua" mostra con i "suoi" artisti, come di solito avviene, ma ha ideato e coordinato un immenso lavoro di ricerca, sugli artisti contemporanei, offrendo la più ampia possibilità di vedere, sapere conoscere. La scelta è coraggiosa, inusuale e titanica, ma è anche la più utile per avere una visione della produzione artistica, non forzatamente ed unicamente filtrata dal gusto personale del critico o del curatore. Numerosi sono stati i segnalatori allertati.
Una commissione di studio, di cui ha fatto parte Sabrina Raffaghello, ha raccolto e valutato il
lavoro di migliaia di artisti, al fine di individuare quelli più rappresentativi, oltre 1500, tra scultori, fotografi, ceramisti e video artisti per ogni Regione.
Le opere degli artisti scelti sono state esposte nelle Città più importanti e prestigiose del nostro Paese consentendo una visuale globale che porterà ad indagare a fondo la creatività italiana nel territorio.
Il progetto è finalizzato a tracciare una mappatura, mai realizzata prima, della storia dell'arte contemporanea in tutte le sue declinazioni. Un catalogo di oltre 1500 pagine edito da Skira ha raccolto il lavoro di tutti questi artisti.
Alessandria insieme a Saluzzo e Torino è stata scelta come prestigiosa sede del padiglione regionale Piemonte, padiglione importantissimo in virtù del profondo legame storico e culturale e del ruolo preminente di questa regione nell'Unità d'Italia.
Qui gli artisti selezionati da Vittorio Sgarbi e Sabrina Raffaghello, illustreranno il meglio dell'arte contemporanea in Piemonte.
Tra i selezionati anche alcuni artisti della nostra Provincia tra cui: Mario Fallini, Piero Mega, Mario Soldi, Vittore Fossati, Mara Mayer,Carlo Cane.

Tutto il materiale di questo sito è © copyright 2018 della Camera di Commercio di Alessandria
Torna ai contenuti